Chiara Michelini

Personale tecnico

2011_01_21_16_09_59Si è laureata nel 1986 in Lettere Classiche con indirizzo archeologico presso l’Università degli Studi di Pisa, con una tesi sulla “Collezione A. Crespellani” del Museo Civico Archeologico ed Etnologico di Modena. Perfezionanda in discipline storico-classiche alla Scuola Normale (1988-91), ha frequentato il corso di Dottorato in Storia Greca (1993-96) presso l’Università degli Studi di Genova, conseguendo il titolo nel 1997, con una tesi su furti di opere d’arte, spoliazioni e violazioni di luoghi sacri nel mondo Greco.
Nel 1997 è stata titolare della borsa di perfezionamento “Fondazione G. Pasquali” (SNS) e nel 1998 docente presso il Liceo Classico “G. Galilei” di Pisa. Assunta nel 1999 presso l’allora Laboratorio di Topografia Storico-Archeologica del Mondo Antico, oggi SAET, continua a svolgere attività istituzionali di supporto alla ricerca presso la struttura di appartenenza.
Ha iniziato l’attività archeologica ‘sul campo’ partecipando alle prime campagne di scavo (1983-1987) alla villa romana di San Vincenzino-Cecina (LI), con il Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa. Ha svolto incarichi di collaborazione scientifica nell’ambito di lavori di scavo e di catalogazione di materiale archeologico, e di analisi e organizzazione di dati storico-artistici finalizzate alla costruzione di un programma informatico di gestione dei Beni Culturali.
Dal 1987, ha partecipato a scavi in contesti abitativi, edifici pubblici, fortificazioni e aree funerarie (dall’età arcaica al Medioevo) nei siti di Entella e al castello di Calatamauro, di Segesta e Pisa. Nell’ambito del progetto di prospezioni condotte nel territorio del comune di Contessa Entellina, si è occupata di topografia e archeologia del paesaggio per il periodo compreso tra la tarda età classica e il tardo-ellenismo (studio dei reperti, ricostruzione delle forme del popolamento rurale e sintesi storico-archeologica).
Ha preso parte ad allestimenti di museo (Antiquarium di Contessa Entellina), di percorsi didattici in area di scavo (Rocca d’Entella) e di mostre (Modena dalle origini all’anno Mille, Modena 1988; Da un’antica città di Sicilia. I decreti di Entella e Nakone, Pisa 2001).
Tra gli interessi principali lo studio di classi ceramiche dall’età arcaica alla tarda età ellenistica (produzioni ioniche e coloniali, vernice nera, louteria, ceramica comune) connesso alla ricostruzione storico-archeologica e topografica dei contesti di provenienza.
Particolarmente interessata a tematiche storiche e archeologiche riguardanti il mondo coloniale, come le forme di incontro tra la cultura greca e quella locale, ha affrontato anche argomenti inerenti l’urbanistica e aspetti di storia e storiografia di ideologia sacra.
Fa parte ora del progetto di ricerca su Locri.

tel: 050-509572
email: chiara.michelini@sns.it
Download: pubblicazioni